Guardia di Finanza

Sito web ufficiale della Guardia di Finanza

Come chiamare il soccorso

Nella pratica delle attività outdoor può capitare, purtroppo, di essere soggetti ad infortunio o di assistere ad un'emergenza sanitaria occorsa ad altre persone. In questo caso cosa si deve fare per attivare la macchina di soccorso? Qui di seguito è stata redatta una scaletta che può essere d'ausilio al cittadino nel caso si trovi in questo tipo di situazione da qualsiasi luogo del territorio nazionale.

Prima cosa da fare è chiamare il numero nazionale di soccorso:
118 per emergenza sanitaria

Cosa comunicare all'operatore di soccorso, della Centrale Operativa, durante la chiamata:

  • Le proprie generalità (fondamentali);
  • Il numero di telefono da cui si sta effettuando la chiamata; tenere poi il telefono libero per eventuali contatti con la centrale operativa (in caso di interruzione della chiamata mantenere il telefono libero per consentire alla Centrale operativa di richiamare);
  • Da dove si chiama (si deve cercare la massima precisione in questa fase per permettere ai soccorsi un avvicinamento rapido. Importanti eventuali punti di riferimento e/o se possibile comunicare le coordinate Gps con relativa quota. Specificare eventualmente che ci si trova in montagna o in grotta);
  • Cosa è successo;
  • Quando è successo;
  • Quante persone sono coinvolte nell'incidente;
  • Le condizioni evidenti delle persone coinvolte : difficoltà respiratorie, coscienza, perdita di sangue, traumi visibili, ecc; e posizione del ferito (se seduto, se disteso supino o prono, se appeso, ecc);
  • Rappresentare quello che è visibile attorno all'area (pendio, bosco, cima, rifugio, ecc.).

E' fondamentale rimanere calmi, lucidi e rispondere alle domande dell'operatore in modo chiaro e completo andando a fornire qualsiasi informazione possa essere utile per lo svolgimento di un soccorso rapido e efficiente.

A richiesta dell'operatore possono essere riferite anche le seguenti indicazioni che aiutano il tecnico nella scelta del mezzo più idoneo (es. elicottero, ambulanza, ecc.), al momento, per lo svolgimento del soccorso:

  • Tempo impiegato a piedi dall'automezzo al luogo dell'evento;
  • Visibilità sul posto;
  • Condizioni meteo sul posto e presenza di vento;
  • Condizioni del terreno;
  • Presenza nell'area dell'evento di eventuali pericoli aerei quali fili a sbalzo, funivie, linee elettriche ecc. nel caso venga inviato l'elicottero.